Alexjan Carraturo

Alexjan Carraturo personal page

Extundelete: tutti possono sbagliare…

with 4 comments

Esistono tantissimi tool per il recupero di file per chiavette, dischi esterni, partizioni perse o corrotte. Più volte mi è capitato di parlare dei potentissimi TestDisk e gpart (da non confondere con Gparted), ma non sono tool per singoli file.

Quando parliamo di danni, di solito lo scopo è proprio il recupero delle partizioni o i grandi gruppi di file, ma difficilmente si applicano al singolo file. Extundelete invece è il tool ideale nel caso della cancellazione di un singolo file da ripristinare immediatamente; in altre parole, il classico file cancellato per sbaglio.

Poniamo il caso di aver cancellato il file “non-cancellare.tar.bzip”, nella cartella home. Con un solo comando da utente root:

extundelete –restore-file /home/utente/non-cancellare.tar.bzip  /dev/sdaX

[Correzione suggeritami da Alessandro: Come root si deve fare riferimento alla partizione non a quella del sistema]

Ed il gioco è fatto. Il comando ha diverse opzioni, può recuperare file multipli e con l’opzione “–restore-all” prova a recuperare tutto il cancellato presente (potenzialmente pericoloso). Funziona solo con ext3 ed ext4 (ovvero filesystem con journal).

In definitiva un comando semplice da utilizzare, efficace ed immediato se utilizzato subito. Più passa il tempo e utilizzo del disco le probabilità di recuperare il file sono sempre meno. Un po’ mi ha fatto ricordare il vecchio “undelete” del MS-DOS.

Un tool molto utile se si è “distratti” (eufemismo) come me.

Written by axjslack

ottobre 6, 2010 a 12:36 am

Pubblicato su GNU/Linux, OS

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. bello!🙂
    ma funziona anche con le modifiche ai file?

    echo “devo fare l’append su file di questa frase” > file.txt
    {ffffffuuuuuu}

    possibile tornare indietro?😛

    alorenzi

    ottobre 6, 2010 at 9:23 am

  2. Possibile: nell’informatica tutto lo è. Ma non con questo comando. Penso che questo in realtà corra indietro solo nel journal. Per quello ti ci vorrebbe un filesystem che supporti gli snapshot come ZFS o il futuro BTRFS.

    Alexjan Carraturo

    ottobre 6, 2010 at 10:01 am

  3. ovviamente era riferito a “con questo sw”…

    ah e comunque mi sa che hai fatto casino con la sintassi..

    extundelete –restore-file /home/utente/non-cancellare.tar.bzip /dev/sdxy

    alorenzi

    ottobre 6, 2010 at 3:45 pm

  4. Beh, il titolo non è dato a caso… tra l’altro c’è da correggere la root… si parte dalla partizione, non dalla root del sistema. Grazie per avermelo fatto notare, lo correggo subito.

    Alexjan Carraturo

    ottobre 6, 2010 at 4:18 pm


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: