Alexjan Carraturo

Alexjan Carraturo personal page

Il mio “giusto mix” per netbook

with 2 comments

Dopo qualche mesetto che non ci lavoravo più, forse per pigrizia, forse perchè la “lentezza” della coppia Gnome + Firefox era accettabile, ho deciso di provare cose diverse per cercare di velocizzare un po il sistema, senza sacrificare troppo la comodità. Il tutto sul mio Acer Aspire One A110, che, ricordo, ha solamente 512 mega di ram, ed un disco SSD che in teoria mal sopporta la swap (la swappines è settata al momento a 0).

Il sistema, Fedora 11, durante la fase di boot dava grandi soddisfazioni (con un po’ di tuning arriva a GDM in 19 secondi. Anche il caricamento di Gnome sostanzialmente non è lentissimo. In alternativa ho provato anche KDE 4.3, anche se devo dire che ha peggiorato la situazione, sia in lentezza, che in uso della memoria.Ad ogni modo, l’accopiata Gnome + Firefox 3.5 arrivava rapidamente a consumare tutta la ram, e a strani quanto fastidiosi blocchi della tastiera.

Per questo, dopo vari tentativi, ho provato con LXDE + Chromium. Sono migliorate sia le velocità di caricamento, che l’uso della memoria. Ovviamente l’uso di LXDE ha comportato alcuni piccoli sacrifici (tipo tasti veloci Fn+, anche se non è ancora detto), e ovviamente, qualche piccola perdita in grafica.

Quello che offre LXDE è un ambiente grafico “MSWIN-like” (se vogliamo anche tipo il vecchio KDE), con il suo bel programmino per leggere la musica (LXmusic), un comodo task manager (lxtask), un filemanager molto semplice, anche se con qualche carenza (pcmanfm). Nonostante lxde abbia il suo network manager, è assai più saggio usare il “NetworkManager” di Gnome, molto più completo e stabile, senza contare che con un paio di plugin si riesce praticamente a collegarsi a qualsiasi cosa in un solo colpo (esempio reti OpenVPN) o UMTS.

E’ bello vedere come, buffers e cache a parte, utilizzando LXDE con Fedora 11, si possa vedere che la memoria occupata residente sia intorno agli 82 mega, che non sarà certo un primato, ma indubbiamente da un sospiro di sollievo a macchine di una certa età, o con poche risorse.

Caricando Chromium, la versione BSD license del browser Chrome di Google, si nota da subito la velocità di caricamento rispetto al collega Firefox 3.5, e la memoria residente consumata è assai minore, e la prontezza del browser assai superiore.

Ovviamente questo è solo un primo test, e quindi non c’è stato modo di provare tutti i potenziali svantaggi dovuti al lungo uso.

Written by axjslack

ottobre 11, 2009 a 11:55 am

Pubblicato su GNU/Linux, OS

Tagged with , , , ,

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. LXDE è carino, ma lo trovo troppo “statico”(that is inflessibile”). Mi sono annoiato presto con LXDE. Con il wm awesome la memoria occupata è intorno ai 56Mb. Per quanto riguarda i tasti Fn vedi se ci sono dei script per avcpi per il tuo modello. Io ho usato acpi-eeepc-generic😉

    greetz

    admiral0

    ottobre 12, 2009 at 8:06 am

  2. Ma di solito con l’acer per i tasti veloci basta la configurazione della tastiera di Gnome e KDE, dove è prevista la tastiera acer-laptop.

    Non conosco awesome, ma alla prima, se lo trovo lo provo.

    axjslack

    ottobre 12, 2009 at 8:46 am


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: